Obiettivo:
A fronte dei cambiamenti economici e sociali si propone un percorso per riformulare e sperimentare nuovi orientamenti metodologici e nuovi strumenti di lavoro: la costruzione delle ipotesi, la coprogettazione delle azioni, la valutazione multispettrica.

Articolazione del percorso:
Sono previsti moduli di diversa durata in relazione a diversi obiettivi.
Il primo modulo, di carattere seminariale e con finalità di analisi e identificazione del contesto, deve essere sempre svolto in combinazione con uno o più degli altri moduli didattici.

Destinatari:
la proposta è rivolta in particolare a responsabili e operatori di servizi territoriali di carattere socio assistenziale ed educativo.

MOD. 1 – LE TRASFORMAZIONI SOCIALI IN ATTO NEI CONTESTI DI INTERVENTO

Duplice è l'obiettivo di questo modulo: la sensibilizzazione alla lettura delle trasformazioni sociali che investono i servizi e l'esplorazione e individuazione delle criticità presenti nel funzionamento del servizio e dell'interazione tra servizi e con il contesto. Si tratta di permettere a tutti gli operatori di appropriarsi di capacità nel riconoscere e confrontare i modelli del lavoro sociale sedimentati e collaudati nel funzionamento organizzativo per arrivare a ricondividere il ruolo e la funzione del servizio rispetto ai cambiamenti in atto, identificando ciò che unisce gli operatori delle diverse aree, il minimo comune denominatore che caratterizza il servizio nella relazione con l'esterno.

Esito: comprensione dei cambiamenti e riconoscimento dei nuovi mandati e delle nuove attese dei diversi soggetti sociali nei confronti del servizio.

Durata:
16 ore

MOD. 2 – TIPOLOGIE DI UTENTI E DI PROBLEMI

L'obiettivo consiste nell'individuare e rappresentare in modo più specifico le caratteristiche delle situazioni/casi e le problematiche degli utenti/clienti, costruendo delle aggregazioni di situazioni con caratteristiche e ordini di problemi simili, delle "tipologie" di utenza, che forniscano indicazioni mirate per la progettazione/valutazione dell'intervento, la messa a punto di processi di lavoro, la realizzazione delle offerte, la scelte delle priorità di intervento.

Esito: transitare da un modo di lavorare sul caso singolo a un lavoro collegato all'identificazione di problemi per sostenere progettualità più mirate ed efficaci.

Durata:
32 ore

MOD 3 – MIGLIORARE LE FUNZIONI DI ACCOGLIENZA E ORIENTAMENTO

Indicazioni normative orientate al migliorare l'accesso dei cittadini ai servizi e l'avvio di dispositivi tipo sportelli sociali pongono l'esigenza di ricontestualizzare la funzione accoglienza e i suoi dispositivi di lavoro. La funzione accoglienza può essere vista come: spazio di ascolto verso problematiche non già codificate rispetto alle offerte; momento per riformulare i problemi e per prevederne delle prime forme di trattamento che non esitano necessariamente in prestazioni; accesso più orientato verso i servizi. Questo pone anche l'esigenza di ripensare il colloquio come strumento a sostegno di un ascolto diffuso, finalizzato ad una prima valutazione e identificazione dei problemi, risorsa nel contenimento di situazioni di conflittualità.

Esito: potenziare l'ascolto e la riformulazione dei problemi come un risorsa fondamentale nella relazione operatore-utente-servizio.

Durata: 32 ore

MOD. 4 – NUOVI PROCESSI DI COLLABORAZIONE ED I NTEGRAZIONE TRA OPERATORI E SERVIZI

In questo modulo si tratta di identificare e sperimentare delle interazioni efficaci nei processi lavorativi; inoltre si cercherà di costruire attraverso delle negoziazioni tra differenti approcci professionali e tra diverse posizioni istituzionali dei servizi, alcune linee condivisibili e convergenti nelle letture delle difficoltà degli utenti, negli obiettivi che ci si propone come servizio e nelle metodologie e negli strumenti di intervento.

Esito: acquisizione di competenze nella costruzione e tutela di processi di valutazione, progettazione e realizzazione in situazioni di lavoro tra più operatori, servizi, enti.

Durata: 32 ore

MOD. 5 - ARRICCHIRE LE INTERAZIONI CON IL CONTESTO

L'obiettivo è di mettere a fuoco delle nuove modalità di relazione con il contesto sociale e con i cittadini per arrivare a promuovere e sostenere progetti che tengano in connessione le situazioni che arrivano ai servizi con le diffuse percezioni e condizioni di fragilità, vulnerabilità, insicurezza, fatica del vivere. L'obiettivo di sostenere un dialogo servizi-contesto su tematiche più di cittadinanza, di quotidianità, sperimentando dialoghi, interazioni, progettualità che vadano oltre il consolidato e tradizionale lavoro di rete sui casi. Questo per aprirsi ad una maggiore valorizzazione dei servizi come soggetto-risorsa di conoscenza, di promozione, di risorsa per sostenere dialoghi tra le contraddizioni e problematicità presenti nei contesti.

Esiti: aumento delle competenze di interazione con i contesti territoriali e produzione di idee e ipotesi di lavoro perseguibili dal servizio.

Durata: 32 ore

MOD. 6 – LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO E DI INTEGRAZIONE

L'obiettivo è sviluppare competenze di lettura, rielaborazione dei mandati e messa a fuoco di orientamenti, attenzioni comunicative, uso e trattamento di dati, strumenti che consentano di favorire ricomposizioni, comunicazioni, collegamenti, individuando supporti e facilitazioni che i responsabili e i coordinatori possono predisporre per garantire maggiore fluidità, funzionalità e convergenza dei diversi apporti di cui si compone il processo di costruzione ed erogazione del servizio, ma anche la sua visibilizzazione e comunicabilità ai referenti istituzionali e agli attori del contesto.

Esito: rafforzamento delle competenze di coordinamento e integrazione nelle dinamiche interne ai servizi e nelle relazioni tra servizi e con il contesto.

Durata: 32 ore

Docenza:
la docenza sarà condotta dallo STUDIO APS – Analisi PsicoSociologica di Milano.
Lo staff di docenti è composto da Francesco D'Angella, Claudia Marabini, Varter Tarchini e Marco Brunod.

Per inviarci i tuoi fabbisogni clicca sul seguente link: http://irecoop.piemonte.it/formazione/analisi-fabbisogni-/166-fabbisogni-aziende.html 
Questo portale web utilizza cookie e tecnologie analoghe, proprie o di terze parti, al fine di garantirne il corretto funzionamento e ottimizzarne l'esperienza d'uso.
Cliccando su "OK" o continuando a navigare nel portale si accetta implicitamente l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni clicca su "Visualizza dettagli".
Se vuoi disabilitare l'utilizzo dei cookies accedi alla impostazioni del tuo browser, seguendo le indicazioni contenute in "Visualizza dettagli".