Valutazione delle situazioni, dei propri interventi, del proprio agire professionale e costruzione della relazione d'aiuto con le persone che accedono ai servizi sono senza dubbio temi di attualità in questi anni nella professione sociale.
Da un lato le richieste che arrivano ai servizi sono sempre più complesse e diversificate, dall'altro sono sempre più ridotte le risorse per gli interventi, in questo contesto gli operatori del sociale sono chiamati a fare un'attenta valutazione per promuovere gli interventi necessari e sostenere le risorse che la persona possiede per coniugarle in una sinergia che favorisca il miglior uso di quanto è a disposizione dei cittadini.
Sembra che valutazione e relazione d'aiuto siano due concetti antitetici definiti come asettica e fredda la prima e coinvolgente e calda la seconda. Quello che accade in realtà e che questi due aspetti si intrecciano fortemente nella prassi del lavoro sociale. Appare allora utile e necessario acquisire competenza e consapevolezza nell'uso di entrambi questi strumenti del lavoro dell'assistente sociale, dell'educatore e dell'operatore sociale.
L'intervento formativo, a partire dai bisogni dei partecipanti, intende esplorare e connettere gli strumenti della relazione d'aiuto con la funzione valutativa, per vedere come quest'ultima si inserisca nella relazione d'aiuto e come sia importante trovare la giusta distanza che consente sia di mettere a fuoco la situazione, che di essere empatici.
La metodologia didattica adottata prevede l'alternarsi di lezioni teoriche a sperimentazioni in sottogruppi di lavoro.

Destinatari: coordinatori di servizi, educatori, operatori sociali

Obiettivi:
Il percorso mira all'acquisizione di alcuni riferimenti teorici e pratici, di una "competenza emotiva" e di una consapevolezza personale e professionale del proprio intervento a partire dalle riflessioni e dall'elaborazione dell' esperienza di lavoro, per individuare risorse e limiti del proprio agire e possibili miglioramenti:
  • Condivisione di riferimenti teorici e strumenti per la valutazione delle situazioni nelle professioni sociali,
  • Condivisione di riferimenti teorici e strumenti specifici nella relazione d'aiuto,
  • Confronto e sperimentazione delle due funzioni in modo integrato.

Temi trattati:
  • elementi teorici delle caratteristiche della relazione d'aiuto
  • funzioni, fasi e strumenti della relazione d'aiuto
  • i processi empatici
  • aspetti relazionali della valutazione
  • vissuti ed emozioni nel processo di valutazione
  • costruire gli strumenti della valutazione

Docenti:
Il corso sarà condotto da docenti dell'area di Progettazione e valutazione dei servizi sociali di IRS Istituto Ricerche Sociali di Milano, tra Ariela Casartelli, Ugo De Ambrogio, Francesca Merlini.

Durata: 32 ore

Per inviarci i tuoi fabbisogni clicca sul seguente link: http://irecoop.piemonte.it/formazione/analisi-fabbisogni-/166-fabbisogni-aziende.html 
Questo portale web utilizza cookie e tecnologie analoghe, proprie o di terze parti, al fine di garantirne il corretto funzionamento e ottimizzarne l'esperienza d'uso.
Cliccando su "OK" o continuando a navigare nel portale si accetta implicitamente l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni clicca su "Visualizza dettagli".
Se vuoi disabilitare l'utilizzo dei cookies accedi alla impostazioni del tuo browser, seguendo le indicazioni contenute in "Visualizza dettagli".